Le diverse soluzioni per avere acqua potabile in azienda

L’acqua è l’unico alimento di cui l’uomo non può fare a meno. Naturalmente, l’acqua per essere ingerita deve avere delle caratteristiche fondamentali; in primis deve essere potabile.

Per essere considerata potabile l’acqua estratta dalla rete urbana deve essere sottoposta a processi specifici: deve essere filtrata, depurata e addolcita prima di essere distribuita agli utenti.

L’accesso a fonti di acqua potabile è fondamentale a casa come al lavoro per garantire la salute e la qualità della vita delle persone. Oltre alle classiche bottiglie d’acqua che si acquistano al supermercato, esistono diverse soluzioni che permettono di risparmiare tempo e denaro. Alcune delle soluzioni più comuni possono essere l’utilizzo di impianti collegati direttamente al rubinetto di casa o distributori allacciati alla rete idrica che restituiscono acqua depurata e filtrata, oppure l’impiego di erogatori a boccioni d’acqua potabile da utilizzare in ufficio o in azienda.

Esistono normative, in particolare il D.Lgs. 31/2001, che indicano i parametri e i limiti ai quali l’acqua deve sottostare per poter essere definita potabile, inoltre, gli impianti devono essere sottoposti ad un’accurata e periodica manutenzione effettuata a regola d’arte, in particolare per la pulizia dei filtri.

Come risparmiare con gli erogatori al punto d’uso e i boccioni d’acqua

Oggigiorno, le aziende sono sempre più sensibili al tema inquinamento, sempre più attente all’impatto ambientale che porta il consumo massiccio di plastica.

Nel loro piccolo, le aziende sono diventate più propense ad adottare tutti gli accorgimenti necessari per diminuire l’uso incontrollato della plastica all’interno dei loro stabilimenti. Questa tendenza viene applicata anche al consumo di acqua in bottiglia. Ciò è positivo in quanto favorisce il consumo di acqua dell’acquedotto locale, portando ad una diminuzione di rifiuti in plastica e vetro e conseguentemente ad un calo dei costi.

L’utilizzo di boccioni di acqua potabile o di erogatori al punto d’uso nelle aziende è un ottimo esempio di come si possa risparmiare tempo, fatica e soprattutto denaro, evitando di comprare le bottiglie d’acqua al supermercato, avendo acqua pura, di qualità e sempre disponibile.

Questi dispenser fanno bene anche all’ambiente in quanto non vengono distrutti, ma riutilizzati dopo essere stati accuratamente ricondizionati, sanificati, resi tali da poter essere riproposti con garanzia di assoluta affidabilità, efficienza e sicurezza.

Diventa subito chiaro come l’impiego di questi strumenti, all’interno delle aziende, possa effettivamente migliorarne la sostenibilità, riducendo l’impatto ambientale e gli sprechi, dati dall’utilizzo delle bottigliette di plastica nei luoghi di lavoro.

L’acqua che vuoi quando la vuoi!

È importante avere sempre a disposizione una fonte d’acqua potabile, per poter essere sempre idratati, concentrati e proattivi per affrontare la giornata, soprattutto sul luogo di lavoro visto che vi si trascorre 1/3 del tempo della nostra giornata.

Gli erogatori a boccioni d’acqua e i dispenser collegati alla rete idrica locale, permettono di avere accesso ad acqua di qualità, buona e sicura ogni volta che si desidera, nei modi e nelle forme più appropriate, rispettando l’ambiente. Gli erogatori più all’avanguardia forniscono acqua frizzante, acqua refrigerata, acqua calda per thè e tisane o acqua a temperatura ambiente, rispondendo a tutte le esigenze.

Affidarsi ad esperti del settore, che vantano anni di esperienza, assicurano professionalità e affidabilità del servizio richiesto è una prerogativa indispensabile quando si parla di salute e benessere delle persone.  Solo un personale tecnico altamente qualificato e costantemente aggiornato può garantire agli utilizzatori un servizio adeguato, garantendo sicurezza, competenza ed efficienza.